Affinamento

Ogni espressione che troviamo nei nostri vini viene colta nel talento delle nostre uve, viene scritta in cantina e viene letta nel tempo.

Scegliamo essenze di rovere francese che abbiano caratteristiche di grande qualità, per la nostra visione produttiva le botti non sono un contenitore ma un vero e proprio strumento di produzione.

Cerchiamo quel produttore in grado di conferire ai suoi legni sfumature uniche e che dialoghino con la varietà del vino, allevandola ed educandola.

Chiediamo stagionature all’aria libera di almeno trenta mesi, per avere doghe perfettamente mature; esigiamo la gestione responsabile delle foreste, perché crediamo che in un ambiente sano si viva meglio.

Usiamo spessori delle doghe differenti da vino a vino, da botte a botte, da produttore a produttore: perché non tutti i vini sono uguali; perché esiste un botte giusta per ogni vino e perché l’ossigeno non è sempre solo un nemico; perché ogni tonnelliere ha uno stile unico e una sua vocazione.

Pretendiamo il meglio e vogliamo credere che la vita futura dei nostri vini venga indirizzata dall’educazione trasmessa dalle botti, per questo siamo intransigenti e attenti ad ogni minimo dettaglio.